Kinesiologia e Posturologia-DOTTOR ANTONIO D'ASTORE Odontoiatria - Kinesiologia

Kinesiologia e Posturologia

KINESIOLOGIA IN BREVE

          https://www.odontopostural-antoniodastore.it/s/cc_images/cache_8457616.jpg?t=1525772067

Messa a punto dal Chiropratico americano George J. Goodheart, la Kinesiologia indaga la salute dell’organismo,"interrogando" il muscolo.

Esso fornisce le risposte cercate se sottoposto a specifici stimoli. Il muscolo è il mezzo tra il corpo del paziente e il Kinesiologo e darà informazioni sia sullo stato di salute specifico e sull'intero organismo.

Per la Kinesiologia, ogni trauma fisico ed emotivo lascia una traccia indelebile

nel sistema fasciale che avvolge il muscolo. Una situazione stressante modifica il tono muscolare di base, interessando i muscoli coinvolti e ottenendo un eccesso di acidificazione degli strati dei tessuti muscolari.

Questo meccanismo si estenderà poi a tutto l’organismo.

La fibra muscolare risulterà indebolita da uno stress di qualunque tipo e "interrogata", esprimerà il suo malessere.

Mediante la valutazione della forza del muscolo, lo specialista diagnosticherà problemi del muscolo stesso o anche dell’organismo.

Infatti, le patologie riscontrate non sono circoscritte dove si evidenziano ma hanno conseguenze sull’interno organismo. Questa é la visione olistica (concezione dell'organismo come unicuum).

Ad esempio, se avete problemi intestinali sappiate che queste patologie possono avere estensioni a livello posturale sulla colonna vertebrale.
Poniamo che siate affetti da qualche intolleranza alimentare.
Il Kinesiologo testerà il muscolo con un elemento che si sospetta non sia tollerato e quindi ritenuto tossico per paziente.

Voi sarete in posizione eretta con il braccio alzato, (perpendicolare al corpo e parallelo al pavimento) e, nella mano libera terrete l’alimento sospetto;

Verrà esercitata una lieve pressione sul braccio alzato e voi dovrete opporre resistenza.
Se l'intolleranza verso la sostanza alimentare che avete in mano esiste, il vostro braccio non reggerà la forza esercitata dall’operatore e tenderà a lasciarsi cadere.

Questo perchè la sostanza tossica per il corpo indebolisce il muscolo.

Numerosi sono gli ambiti in cui un controllo kinesiologica potrebbe rivelarsi utile, compresi gli stati emotivi.

 

 Immagine1

La Postura é un termine ormai molto conosciuto. In quasi tutte le branche della medicina come fisiatria, Ortopedia, Odontoiatria, Oculistica... Da una parte questo é un bene perchè l'opinione pubblica si rende conto dell'importanza della materia dall'altra occorre muoversi con attenzione perchè potrebbe rivelarsi un grave errore affidarsi a mani non esperte.

La Postura è l'adattamento personalizzato di ciascuno in relazione all'ambiente fisico, psichico ed emozionale. In pratica con la Postura noi reagiamo alla Gravità e comunichiamo in modo non verbale con altre persone.

Per questa ragione molte sono le discipline che se ne occupano e viene considerata una scienza multidisciplinare.

Parlare della Postura nel dettaglio sarebbe davvero troppo lungo e forse anche noioso ma non possiamo prescindere dall'inizio ovvero da quando l'essere umano é divenuto bipede, unico nel mondo animale.

A partire dal primo anno di età il bambino si regge gradualmente in piedi e successivamente si formano molte altre componenti essenziali per il nostro sviluppo fino al completamento della funzione posturale che accade verso gli undici anni.

A pensarci bene, risulta evidente che complesso meccanismo l'uomo abbia sviluppato per reggersi su uno spazio così esiguo come i piedi, nonostante il peso del proprio corpo.

L'equilibrio, prola cui spesso non diamo importanza, viene garantito da

meccanismi ai quali contribuiscono la corteccia cerebrale, le funzioni vestibolari, del cervelletto, della formazione reticolare, dei recettori visivi e uditivi, degli esterocettori di tatto e pressione e dei propriocettori di capsule articolari, tendini, muscoli e visceri.

Se L'equilibrio dovesse essere modificato per una qualsiasi causa, si avranno riflessi trasmessi per via ascendente o discendente attraverso le catene muscolari, tramite il sistema connettivo, su tutti gli altri segmenti corporei modificandoli con rotazioni e/o traslazioni di compenso.

E' evidente che qualsiasi forza (di spinta, trazione , rotazione ecc.) agisca sul sistema "uomo", avrà in risposta un atteggiamento di compenso che lascerà il segno nel corpo.

Il Sistema posturale e dell'equilibrio si riprogrammerà e accadranno modifiche fisiologiche e a seguire anche anatomiche. Qualora il sistema non fosse in grado di ammortizzare la spinta compensatoria, può nel tempo insorgere o annidarsi la patologia.

Compito della posturologia è il ripristino dei corretti gesti motori, in statica e in deambulazione, riprogrammando il sistema tonico posturale in un ambito fisiologico, tramite necessariamente un intervento e un programma personalizzato multidisciplinare.

Errori posturali, col passare del tempo, sono in grado di causare disagi e poi patologie: sovraccarichi con conseguente degenerazione articolare, irrigidimenti e degenerazioni dei tessuti elastici, intrappolamento dei nervi, blocchi respiratori, disturbi digestivi, cattiva circolazione, problemi di equilibrio, disagi psichici...